La Nostra Petizione

Acqua pulita:
un’arma contro il Covid-19

Il diritto di accesso all’acqua pulita è fondamentale per sconfiggere la pandemia di Covid-19. Questo diritto in Africa viene negato ogni giorno. Aiutaci con la tua firma. Per ringraziarti potrai scaricare gratis una suggestiva graphic novel.

Accetto i termini e le condizioni

Il fenomeno del Water Grabbing e la lotta alle pandemie

L’Africa sub-sahariana è tra le aree del mondo che soffre maggiormente la carenza d’acqua pulita e l’inadeguatezza di infrastrutture idriche. Epidemie e pandemie anche letali, come quella di Covid-19, dilagano grazie all’acqua sporca e alla scarsa igiene. Le persone più a rischio di contagio sono anziani, donne incinte e bambini: ogni giorno ci sono nel mondo 2.195 decessi infantili a causa di malattie legate all’acqua.

In uno scenario già così drammatico si aggiunge il problema del Water Grabbing. L’espressione inglese significa letteralmente “accaparramento dell’acqua” e indica tutte quelle situazioni in cui attori potenti prendono il controllo – o deviano a proprio vantaggio – risorse idriche, sottraendole a comunità locali e/o intere nazioni, la cui sussistenza si basa proprio su quelle preziose risorse. È così che un bene comune come l’acqua, si trasforma in un bene privato o controllato da chi detiene il potere.

A cosa serve la tua firma

In collaborazione con Water Grabbing Observatory, Amref consegnerà le firme raccolte al Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite e al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per chiedere di mantenere alta l’attenzione sul tema del diritto umano all’acqua e di rafforzare il lavoro di sensibilizzazione sull’opinione pubblica italiana. Ci rivolgiamo alle istituzioni affinché si mobilitino per garantire in Africa, come in Italia, acqua potabile e sicura a tutti con maggiore attenzione alle persone più deboli e in difficoltà economiche.

Il Water Grabbing Observatory

La violazione dei diritti umani e ambientali, l’attenzione per i beni comuni come l’acqua e il diritto all’equità intergenerazionale sono temi che raramente occupano le prime pagine dei giornali, dei Social o della narrazione politica con adeguati approfondimenti. Per questa ragione, un gruppo di ricercatori, giornalisti, fotografi ed esperti ha sentito il bisogno di condividere le proprie esperienze e competenze per dare vita a un Osservatorio, che ha come obiettivo quello di rilevare, analizzare, comunicare fenomeni sociali, ambientali ed economici legati ad acqua e clima, in Italia e nel mondo.

Tramite l’impiego del giornalismo d’inchiesta e di reportage, delle infografiche e delle mappe cartografiche, delle foto e dei video divulgati attraverso molteplici canali digitali e  non, nei suoi anni di attività Water Grabbing Observatory ha realizzato reportage apparsi su testate internazionali, pubblicato libri,

saggi e atlanti informativi, allestito mostre e partecipato a numerosi eventi per portare la nostra testimonianza sull’accaparramento idrico.

Il materiale realizzato e divulgato da Water Grabbing Observatory è necessario per produrre un impatto concreto sull’opinione pubblica, sull’agenda politica, sul settore privato, per sostenere le campagne per l’acqua pubblica, per fermare il cambiamento climatico, per la tutela dei diritti umani e dei beni pubblici, per la decarbonizzazione dell’economia.

Firma Ora